martedì 1 maggio 2012

Ma che cosa mi è successo?

Scuse su scuse per saltare il pranzo, la cena, l'aperitivo fuori.
Sorrisi beffardi e occhiate disgustate a cibi che adoro, per giustificare un rifiuto.
Rinunciare a serate fuori per il terrore di cadere nella tentazione dell'alcool.
Nascondere di tutto a mia madre, perchè non capisca, anche se ha capito da secoli.
E adesso mi chiedo se questa sia forza o debolezza.
Mi chiedo se io possa definirmi vincitrice o vinta.
Calorie, BMI, grassi, chilogrammi, centimetri, proteine, carboidrati, zuccheri complessi, fruttosio, caffeina, osteoporosi, vomito autoindotto, autolesionismo, disordini della personalità, disordini alimentari, ABA, non voglio mangiare più, thinspo, tumblr, blogger, wintergirls, lassativi, tisane, skinny diet, Abc diet, depressione, tendenze suicide, apatia.
Che cazzo è tutto questo?
E perchè in questo momento sento che è ciò che più mi rappresenta?
Cosa sono senza tutta questa merda addosso?
Che cos'è il cibo per me?
Cosa sto facendo al mio corpo da più di un anno a questa parte?
Che cosa mi importa, effettivamente, di tutta questa roba?
Niente.
E allora perchè sto piangendo?

Sono confusa.
Non riesco a pensare.
Non riesco a capire.
Cosa devo fare?
A cosa devo dare importanza?

Basta basta basta basta basta basta.
Voglio smetterla.




22 commenti:

  1. All'amore, a quello che sei veramente, a chi ti vuole bene, alle persone a cui te vuoi bene, ai tuoi sogni, quelli veri. Ecco a cosa devi dare importanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...posso farti una domanda??? e se l'amore diventa noi stesse,ovvero noi sempre più magre....

      Elimina
  2. nè vincitrice nè vinta.
    Perchè non c'è un nemico.
    Il nemico non è il cibo, il nemico non è l'anoressia , o la bulimia . Perchè sei tu. Anzi è una parte di te che si trova scomoda, repressa, mortificata. L'altra parte è quella che dominava prima...prima quando? quando ancora l'altra era sopita. Ma alcune cose ce le coviamo dentro, alcune cose ci sono sempre state.
    Vuoi smettere? non basta non comprare più le sigarette. Non è come fumare.
    Non riuscirai a smettere se non ocn pazienza e costanza infinite. Con altre persone pronte a guidarti. Con la fiducia.
    allora forse, forse un giorno metterai da parte queste cose.
    Io è quasi 6 anni che ci ballo tra alti e bassi e non rimane rosa e fiori. Io alla tua età (15?)ero in ospedale.
    Sai, non sono tanto più grande di te, ho 18 anni appena fatti ma darei tantissimo per tornare indietro e riparare i pezzi quando ancora la rottura era fresca. PErchè più vai avanti e più è un accumularsi di cocci.
    Se vuoi cambiare fallo. Ma fallo ora.

    RispondiElimina
  3. Cara Elle,
    sembra di leggere me stessa.. vorrei darti una risposta ma non lo so nemmeno io..
    Forse Sydney May ha ragione.. l'amore.. però non so.. L'amore/odio di mio padre mi ha portato a questo quindi di che amore si parla?! Mentre si... G...il mio ragazzo vuole che ne esca.. ma lui sa solo la punta dell'iceberg... non sa tutto quello che c'è sotto..
    Dobbiamo sopravvivere e un giorno non troppo lontano, forse, ne usciremo anche io.. se mai si potrà lasciare alle spalle tutto.
    Invidio il tuo peso! Sei stata forte! Sicuramente sarai bellissima!
    Un abbraccio
    Laretta♥

    RispondiElimina
  4. Amore, sapessi quante volte mi domando io perchè mi aggrappo a tutta quella merda. Ma noi cosa siamo, un disordine alimentare o delle ragazze che vogliono sognare e vivere la vita? Cosa siamo davvero? E perchè abbiamo bisogno di distruggerci per sentirci vive?
    Sarebbe bello essere sempre potute essere magre senza tutto questo schifo dentro. Io sono sicura al 100% che hai un fisico perfetto, leggendo che pesi 45 x170, ma so che il vero schifo è non potersi vedere con occhi veri. Li crolla tutto, ci si sente sempre imperfette, sbagliate... vorrei che almeno tu non ti sentissi così.
    Se tu salti i pasti non devi ritenerti debole, sei forte, più forte di quanto tu non creda, ma ogni volta che ci sentiamo così riteniamo di esserlo grazie a qualcos altro. Se solo aprissimo gli occhi capiremo che tutta questa motivazione viene da noi...
    Non mollare tesoro.
    Ti stringo fortissimo

    RispondiElimina
  5. devi dare importanza a chi ti ama, a chi ami, a ciò che ti piace piu fare.
    a stare bene!
    ti sono vicina

    RispondiElimina
  6. Vorrei dirti spassionatamente le stesse cose di Sydney, ma sono combattuta perchè ci ho creduto talmente tanto e il tonfo è stato così forte che sono in bilico tra il non volerci credere più e il non farlo proprio. e forse questa è la mia risposta, io mi ritrovo in tutta quella montagna di merda, mi identifico in tutte quelle parole perchè forse non penso ci sia più nulla che valga la pena, perchè forse per me non è più l'amore.
    Spero non sia la tua stessa risposta.
    Ti abbraccio forte cucciola.

    RispondiElimina
  7. A cosa devi dare importanza?
    Devi dare importanza alle persone a cui tieni di più, devi dare importanza a te stessa, anche se ormai pensi che non esista più questa "te stessa", ma devi lottare.
    Vincitrice o vinta, non importa. Ne devi uscire.
    A presto, Effe.

    RispondiElimina
  8. Il problema forse è che ormai non sai più dove inizi tu e dove inizia la malattia. Ti sei così tanto "nascosta" dietro ad un sintomo, da non sapere più dove sei tu. Ma i dca non sono una personalità, un'etichetta non è qualcosa che fa parte di quello che siamo noi, per natura. Sono solo delle semplici parole, dei sintomi, qualcosa che non ci appartiene veramente. Non sei una malattia, un disturbo della personalità o che sò io. Tu sei il tuo nome, tu sei quella ragazza che nacque nel 1997. Non ti trovi più magari, ma scavando dentro di te potrai trovare la tua vera natura, che ripeto, non è un dca.
    Un abbraccio
    ファイ

    RispondiElimina
  9. Basta fermarsi piccola, fallo, se è quello che vuoi <3

    RispondiElimina
  10. Non ti dico "mangia" ,perchè ti capisco...ma riconsidera il tuo rapporto con il cibo. Il dca non può dominare la tua vita...

    RispondiElimina
  11. Non è facile ma se vuoi davvero qualcosa prendila..
    <3
    Bacio.
    G.

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  13. sai ci penso spesso anche io,... tutto questo è forza o debolezza????
    e io credo che tu sia una forza della natura... sei forte, sei coraggiosa... renditene conto, perchè riuscire ad alzarsi ogni fottuto giorno e riuscire a splendere con quel tuo bel sorriso -seppure falso- E' forza...
    cadi, ma ti rialzi, piangi, ma asciughi le lacrime, vorresti morire, invece combatti per vivere... sei forte, perchè stai lottando contro un mostro che è piu forte di tutte noi messe insieme..
    ma prova a immaginare come sarebbe la tua vita senza tutto questo.. prova a immaginare quanto ti sentiresti potente se dicessi no al conteggio delle calorie, se dicessi no alla pesata (o pesate) quotidiana, se dicessi no al vomito, se dicessi si a una pizza fuori, se dicessi si alla VITA... quella sarebbe una forza ancora piu grande che ti farebbe sorridere, senza ombre celate sul volto...

    sei forte, sei fortissima, ma potresti esserlo ancora di piu...

    RispondiElimina
  14. Elle. Sii forte.

    Per te stessa, per tutte noi che ti leggiamo, per gli sconosciuti che dvrai incontrare.

    La vita è così.

    Confusa, sbagliata, giusta, casuale o no.

    Puoi decidere di fare tutto ciò che vuoi.
    Se lo vuoi veramente, puoi essere chi vuoi, e fare ciò che realmente desidere.

    Ti sono vicina,

    un mega abbraccio,

    Saya

    RispondiElimina
  15. ciao!!!! anch'io mi faccio le tue domande..se io mangiassi riavrei i miei amici, il 1 maggio la mia ex migliore amica mi ha detto"certo che sei sola nn sappiamo più che fare,ma t sei vista alla fine sei sempre sottopeso".. ecco passo le mie serate a casa , e come te mi concedo un sabato per mangiare e poi penso cazzo ingrasso e nn ho nulla dalla vita,invece d uscire a sfoggiare vestiti rimango a casa..però io h fatto fatica, io NN sn SOLO QUEI 48 CHILI PER 175 CM, SN UNA PERSONA,e la gente s ferma solo a guardare i chili!!Mi si vuole voler bene cosi!!!poi veramente nn ditemi che se v guardate allo specchio nn v piacete un pochino..o nn vi fa piacere comprarvi una 38..se posso darti un consiglio trova un equilibrio:nn rinunciare a tutto,e fingi cn i tuoi amici di star bene,perchè se iniziano a stressarti cn il cibo te sicuro t allontaneresti da loro.. lo so che sn brutte parole però io h 25 anni e sn sola cn un fisico da modella ed è dura quasi impossibile da sopposrtare la solitudine, quindi te che potresti essere la mia sorellina t dico d continuare a vivere,a uscire cn gli amici e confidati cn la tua mamma,magari piano piano riprenderai fiducia in te,e allegria nella vita k t porterà a volerti bene di nuovo

    RispondiElimina
  16. basta è la parole giusta.
    Sai già come la penso. Trova la forza,la forza per mangiare anche poco di più,poco alla volta. Per riprenderti la tua vita.
    è questo quello che ti rappresenta? questo? la dieta,il digiuno,le bugie..?
    no. tu sei una persona meravigliosa. non è questo che deve rappresentarti.
    Permetti alla vera te stessa di uscire fuori.
    Io sono sempre con te e ti voglio bene.
    lo sai.
    non smetterò mai di ringraziarti.
    A.

    RispondiElimina
  17. Devi dare importanza a te stessa. Ora la felicità è rappresentata da un numero. La felicità dipende dalla forza di gravità e dalla negazione. Devi cercare di capire cosa ti renderebbe davvero felice.
    Io sono la prima a dire che tutto questo è sbagliato, pur essendoci dentro fino al collo.
    Puoi essere felice, puoi dire basta.
    Sei forte: lo sei perché per vivere in questo schifo ci vuole una resistenza e un autocontrollo disumani.
    Sì, è anche debolezza: ti stai facendo dominare da te stessa.
    Trovare un equilibrio è difficile, ma non impossibile.
    Ti sono vicina, un abbraccio.

    RispondiElimina
  18. Qunte volte mi sono fatta queste domande. Quanto ho pianto pensando a queste cose.
    Vorrei poterti dare risposte, o qualche parola di conforto, ma sinceramente non credo di esserne capace.
    Ti stringo forte,



    Baci.

    RispondiElimina
  19. Le stesse cose che rappresentano anche me, le stesse cose che mi sono domandata anche io.
    La cosa giusta da fare la sai anche tu nel tuo profondo sebbene non le dai ascolto, cosa che non riesco a fare nemmeno io, ed è chiedere aiuto o infischiartene di tutta questa roba di cui non te ne frega nulla e ricominciare a VIVERE.
    Purtroppo non è così facile.

    Rispondendo a ciò che tu mi hai scritto, si tra poco ci sarà l'estate ed io non potrò godermela come voglio se non godermi 10 giorni all'isola d'elba come l'anno scorso con amici e con Lui....ci penso da mesi e vedo questo viaggio come un sogno. Lo desidero davvero perchè ne ho un bellissimo ricordo (sto facendo addirittura shopping in vista di questo!). Ma non potrò godermi l'estate appieno...ho davvero troppo da fare con l'università. Vabbè prima il dovere poi il piacere è sempre stato così.
    M.

    RispondiElimina
  20. tutti i giorni me lo chiedo "che devo fare<?"e non trovo risposta. e quindi mi tormento.
    ps. ho letto che sei 45 kg per 170 cm . COME FAI?! io sono 172cm e 62 kg ti rendi conto? :(

    RispondiElimina
  21. Aww, apparte il fatto che mi fa piacerissimo che tu mi legga e non sapevo che Vì mi facesse pubblicità ahah.. bhe, detto questo non so bene cosa dirti.
    Nemmeno io so a cosa dare importanza, a cosa dare valore e a cosa invece no.
    Questa per me è forza, perchè ci vuole davvero una gran forza a fare quello che fai tu o fanno le altre, ma è una forza che scaturisce da una debolezza immensa. E quindi siamo punto a capo, nè forza nè debolezza, nè vincitrice nè vinta.
    Mi spiace sai, ascolta le altre che hanno consigli migliori, io proprio non ho risposte nè per te nè per me.

    RispondiElimina